Mastopessi

Mastopessi

Chirurgia Estetica

LIFTING DELLA MAMMELLA – MASTOPESSI

Il lifting della mammella o mastopessi è l’intervento di chirurgia plastica che permette di sollevare il seno per renderlo tonico e donargli un aspetto più bello e giovane.  Ci sono due modi per intervenire, in modo superficiale (solo cutaneo) o profondo (cutaneo e ghiandolare). In tutti i casi, il lifting del seno viene effettuato per risolvere i vari gradi di ptosi cioè dello scivolamento della mammella verso il basso, un processo naturale che ogni tipo di seno subisce. Le motivazioni possono essere varie: la gravidanza, cali ponderali, poca elasticità cutanea, la percentuale di ghiandole, la predisposizione genetica o semplicemente il trascorrere del tempo. Una mammella ptosica ha sempre un aspetto estetico poco gradevole, soprattutto in pazienti giovani e potrebbe causare anche delle insicurezze più profonde. In base alle caratteristiche della mammella sarà necessario effettuare il lifting come unico intervento o in associazione alla mastoplastica additiva.

LIFTING DELLA MAMMELLA (come unico intervento)

Per effettuare il lifting del seno come unico intervento è necessario che vi siano poche ghiandole all’interno della mammella. Quando è presente un leggero scivolamento della mammella si esegue il lifting superficiale (solo cutaneo) tramite cicatrice periareolare ed eventualmente verticale. Quando la presenza delle ghiandole è minore oppure distribuita in modo non omogeneo, si procede al lifting profondo (cutaneo e ghiandolare) con ancoraggio della ghiandola come a formare un atoprotesi che darà alla mammella un aspetto più tonico utilizzando lo stesso tessuto ghiandolare della paziente. Anche in questo caso le cicatrici saranno la periareolare e la verticale.

E’ importante sottolineare che la mastopessi solleva e modella il seno mantenendone la grandezza originale. Se la paziente desidera un seno più grande dovrà considerare l’inserimento di una protesi, o al contrario se lo vuole più piccolo si procederà con la riduzione.

La vista preoperatoria servirà al Dottor Manola per stabilire se sussistono le condizioni anatomiche per procedere con la mastopessi come unico intervento e per rispondere alle domande della paziente e per illustrarle i reali vantaggi dell’operazione. Il Dottor Manola Oltre procederà con un’accurata anamnesi e prescriverà gli esami da fare prima dell’intervento.

L’intervento di lifting al seno o mastopessi abitualmente avviene in anestesia locale accompagnata da una sedazione profonda, ha l’obiettivo di sollevare i seni e di posizionare l’areola nella sua corretta sede. Il risultato della mastopessi è duraturo compatibilmente con il naturale invecchiamento della pelle o con il verificarsi di eventi e situazioni che possono portare a un nuovo rilassamento cutaneo come aumenti o perdite di peso repentini, gravidanze etc che potrebbero modificare la forma del seno. Alla fine dell’operazione vengono posizionati bendaggi compressivi che dovranno essere tenuti per i giorni successivi.

Il decorso post operatorio: nei giorni successivi al lifting della mammella (mastopessi) oltre al riposo è consigliabile indossare una fasciatura contenitiva per una settimana. Sono previste una serie di medicazioni e di controlli in cui il chirurgo, il Dottor Manola, si assicurerà che tutto è andato alla perfezione. La mammella può essere sollevata fino a 8 cm.

LIFTING DELLA MAMMELLA (come intervento complementare)

Nei casi in cui vi è una mammella molto svuotata, ad esempio dopo la gravidanza, è necessario ripristinare il volume del seno con l’inserimento di una protesi (mastoplastica additiva) e successivamente si uniformano la ghiandola e la cute con l’intervento di lifting che permetterà di decidere la misura desiderata dalla paziente, sempre nel rispetto di un’armonia generale del corpo.

Richiedi ulteriori informazioni o
Prenota una visita

Accetto la normativa sulla Privacy Policy.

Chirurgia Estetica Uomo

Medicina Estetica Uomo

Chirurgia Estetica Donna

Medicina Estetica Donna